FASG&P obbligatorio per copertura sanitaria integrativa CCNL Gomma Plastica Industria

Decorrenza dal 1° gennaio 2024

Come previsto dal rinnovo del CCNL 26 gennaio 2023, a decorrere dal 1° gennaio 2024, per tutti i lavoratori cui si applica il contratto collettivo nazionale di lavoro per gli addetti all’industria della gomma cavi elettrici ed affini e all’industria delle materie plastiche, non aderenti ad altra forma di assistenza sanitaria integrativa aziendale, l’iscrizione al fondo di categoria FASG&P diventa obbligatoria.

Iscrizione dei lavoratori

L’iscrizione è obbligatoria ed automatica da parte delle aziende (non sono richiesti il consenso o l’attivazione da parte dei singoli lavoratori). 

I lavoratori aventi diritto sono quelli individuati al comma 1, Titolo IV, Assistenza Sanitaria del CCNL. 

Sono destinatari del Fondo tutti i lavoratori con rapporto di lavoro indeterminato, non in prova, assunti a tempo pieno o part-time, a cui si applica il CCNL gomma, cavi elettrici ed affini e all’industria delle materie plastiche. 

Sono inoltre inclusi tutti i lavoratori, non in prova, con contratto di apprendistato e con contratto a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi.

L’iscrizione al FASG&P è da intendersi per tutti i lavoratori del settore alle condizioni previste dalla norma contrattuale, fatte salve le forme di assistenza sanitaria integrativa collettive presenti in azienda alla data del 1° gennaio 2023, frutto di accordi collettivi o di regolamento interno, per le quali è in ogni caso prevista la possibilità di confluenza nel Fondo di categoria.

Imprese aventi forme di assistenza sanitaria integrativa aziendale

Con riferimento alle forme di assistenza sanitaria integrativa presenti in azienda, il comma 2, Paragrafo B, Accordi Collettivi o Regolamenti Aziendali di confluenza, del Titolo IV Assistenza Sanitaria del CCNL, prevede che: “nelle imprese nelle quali operino, alla data del 1° gennaio 2023 eventuali forme (casse, fondi o eventuali polizze) che prevedano l’assistenza sanitaria integrativa a livello aziendale, sono unicamente mantenute le situazioni in atto”. In tali casi, il contributo mensile di euro 14,00 a decorrere dal 1° gennaio 2024 sarà corrisposto in relazione a quanto previsto da accordi e/o regolamenti aziendali. 

Resta fermo che il contributo è da destinarsi esclusivamente a forme di assistenza sanitaria integrativa aziendale. Ciò premesso, l’iscrizione dei lavoratori al FASG&P è comunque possibile laddove venga stabilita la confluenza, anche parziale, nel Fondo, alle condizioni del CCNL, mediante:

  • apposito regolamento aziendale;
  • nuovo accordo aziendale, laddove la forma presente in azienda sia stata istituita tramite accordo sindacale.

Resta inteso che a decorrere dal 1° gennaio 2024 i lavoratori del settore dovranno essere iscritti ad una forma di assistenza sanitaria collettiva, a livello nazionale o aziendale.

Contribuzione Nuovi iscritti

Le aziende iscrivono i dipendenti al Piano sanitario Base Unisalute mediante contribuzione mensile pari ad euro 14,00 per dodici mensilità.

La contribuzione per il Piano Base a carico delle aziende è trimestrale e anticipata secondo il seguente schema di versamento

  • gennaio (1° trimestre, attivazione copertura assicurativa per aprile, maggio giugno);
  • aprile (2° trimestre, attivazione copertura assicurativa luglio, agosto e settembre);
  • luglio (3° trimestre, attivazione copertura assicurativa ottobre, novembre e dicembre);
  • ottobre (4° trimestre, attivazione copertura assicurativa gennaio, febbraio marzo dell’anno seguente). Il versamento del contributo ordinario deve essere effettuato entro il giorno 16 del primo mese del trimestre di riferimento.

La scadenza per il versamento della contribuzione esclusivamente per l’anno 2024 del 1° trimestre viene fissata al 31/01/2024 anziché al 16/01/2024

Contribuzione Vecchi iscritti

I lavoratori già iscritti al FASG&P al dicembre 2023, cd. “vecchi iscritti”, a partire dal 1° gennaio 2024, non verseranno più la quota di contribuzione a loro carico in quanto la contribuzione sarà unicamente a carico azienda per il Piano Base. Solo per i predetti vecchi iscritti la decorrenza delle prestazioni sanitarie sarà garantita a partire dal 1° gennaio 2024 (senza periodo di carenza) con Unisalute.

In questo caso, le aziende per i vecchi iscritti dovranno effettuare due distinti versamenti:

  • il primo entro il 16 gennaio 2024 per il valore delle quote paritetiche trattenute nei mesi di ottobre/novembre/dicembre 2023 (euro 8 a carico azienda + euro 8 a carico del lavoratore, mensili) per la copertura assicurativa del 1° trimestre gennaio/febbraio/marzo 2024;
  • il secondo entro il 31 gennaio 2024 per il valore di euro 14 mensili a carico azienda per la copertura assicurativa del 2° trimestre aprile/maggio/giugno 2024.

Familiari

I lavoratori possono richiedere l’iscrizione dei familiari al Piano sanitario Base con contribuzione a proprio carico, secondo le istruzioni del Fondo.
Istruzioni operative

Istruzioni operative

Per iscrivere i propri dipendenti, le Aziende dovranno preventivamente registrarsi tramite la procedura disponibile sul sito del FASG&P.

Per maggiori informazioni contattare Ufficio sindacale
Tel. 071 29048270 | email lavoro@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »