Bando ISI INAIL 2021

Pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori regionali e provinciali delle domande pervenute

L’Inail ha pubblicato gli elenchi cronologici regionali e provinciali delle domande pervenute in relazione al Bando ISI 2021.

L’elenco è organizzato su base regionale, e, per ciascuna Regione, sono indicate le graduatorie delle domande relative a ciascuna delle 7 tematiche finanziate con il Bando ISI 2021 (investimento, responsabilità sociale e modelli organizzativi, movimentazione manuale dei carichi, bonifica da materiali contenenti amianto, trattamento e smaltimenti dei rifiuti e del recupero e preparazione per il riciclaggio, progetti del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli e progetti presentati da giovani agricoltori).

Considerata la limitata capienza di ciascun finanziamento, l’Istituto distingue le aziende collocate in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento (nell’elenco contraddistinte con la lettera S), quelle subentrate in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, a seguito del recupero reso possibile dall’esclusione delle domande annullate per violazione delle Regole tecniche in applicazione dell’art. 14 del bando ISI 2021 (nell’elenco contraddistinte con la lettera S-REC) e quelle ritenute provvisoriamente non ammissibili per carenza di fondi (nell’elenco contraddistinte con la lettera N).

Tra il 12 dicembre 2022 e il 20 gennaio 2023, ore 18:00 le imprese utilmente collocate in graduatoria (contraddistinte con la lettera S e S-REC), a pena di decadenza, dovranno inviare il modulo di domanda (Modulo A) unitamente alla documentazione a suo completamento, come previsto dall’art. 15 del bando.

Il 28 febbraio 2023, secondo le attuali indicazioni dell’Istituto, saranno pubblicati gli elenchi definitivi.

A valle della procedura di apertura e chiusura dello sportello informatico (svoltasi il 16 novembre 2022) sono state registrate alcune criticità.

Da una parte, l’Istituto ha verificato invii multipli, vietati dal Bando ISI (in particolare, nelle regole tecniche pubblicate il 12 settembre 2022, punto 5) ed ha provveduto ad annullare le relative domande, così consentendo ad altre imprese di partecipare (quelle la cui domanda è contrassegnata con la lettera S-REC).

Dall’altra, Confindustria ha evidenziato dei disguidi relativi al momento dell’invio della domanda a causa dell’uso del link di invio del codice identificativo associato al proprio progetto senza previo accesso in ambiente Inail (tramite SPID), con la conseguenza che le stesse sono rimaste nella parte di “prova” del sito. Questo non ha consentito neppure di tenere traccia informatica della domanda (aspetto che, forse, avrebbe consentito un recupero della domanda).

Confindustria ha evidenziato questa criticità ai vertici dell’Istituto, i quali hanno effettuato approfondimenti (la data di pubblicazione degli elenchi provvisori è infatti slittata dal 30 novembre al 7 dicembre) che, per un verso, hanno evidenziato l’errore in cui sono cadute alcune imprese ma, d’altra parte, hanno determinato il riconoscimento da parte dell’Istituto della esigenza di maggiore chiarezza nella procedura, in particolare intervenendo sulla fase della “prova” in modo da distinguere nettamente la fase dell’invio per prova da quella formale di invio della domanda.

Il Bando ISI, pur confermandosi utile al fine di redistribuire alle aziende le risorse sotto forma di incentivi economici alla prevenzione, nonostante i miglioramenti procedurali introdotti nel tempo conferma ancora una volta criticità, sia nella concezione generale (bando a sportello con il click day) sia nella parte procedurale.

Confindustria ha sollecitato i vertici dell’Istituto ad analizzare i vari problemi presenti, ricercando soluzioni (normative ed organizzative) che rendano semplice e più ampia la partecipazione delle imprese e che consentano di aumentare le risorse da redistribuire alle imprese, riducendo così l’avanzo economico annuale che, inutilizzato, viene versato nella tesoreria.

Visualizza gli elenchi

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | email f.angeletti@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

Articoli correlati

La gestione dei rifiuti

Venerdì 17 febbraio, ore 9,00 SEDE Il  corso si svolgerà in presenza presso la sede si Confindustria Ancona, Via Ing. Roberto Bianchi snc. zona Industriale Baraccola, Ancona DESTINATARI Coloro che

Leggi Tutto »
Search
Generic filters