Bando TOCC per la transizione ecologica delle imprese culturali e creative

Domande dall'11 maggio al 12 luglio

L’incentivo “Transizione ecologica organismi culturali e creativi” (TOCC) promuove l’innovazione e l’eco-design inclusivo, anche in termini di economia circolare e orienta il pubblico verso comportamenti più responsabili nei confronti dell’ambiente e del clima delle micro e piccole imprese, enti del terzo settore e organizzazioni profit e no profit.

Beneficiari

Micro e Piccole imprese di persone o di capitali, incluse le società cooperative, oltre ad associazioni, fondazioni, altre organizzazioni, anche del Terzo settore, costituite al 31/12/2021 e iscritte al Registro Imprese o ai registri di pertinenza. in regola con le disposizioni di legge.

Ammesse le reti formate da minimo 3 e massimo 5 soggetti, e partnership.

Ambiti di attività

i. Musica;
ii. Audiovisivo e radio (inclusi: film/cinema, televisione, videogiochi, software e multimedia);
iii. Moda;
iv. Architettura e Design;
v. Arti visive (inclusa fotografia);
vi. Spettacolo dal vivo e Festival;
vii. Patrimonio culturale materiale e immateriale (inclusi: archivi, biblioteche e musei);
viii. Artigianato artistico;
ix. Editoria, libri e letteratura;
x. Area interdisciplinare (relativo ai soggetti che operano in più di un ambito di intervento tra quelli elencati).

Interventi ammissibili

a. realizzazione di attività, progetti o prodotti improntati sull’eco-design e sulla sostenibilità, anche finalizzati alla sensibilizzazione del pubblico verso tematiche ambientali;
b. strumenti e soluzioni per la realizzazione di eventi, attività e servizi culturali a basso impatto ambientale;
c. azioni di pianificazione strategica, organizzativa ed operativa per la redazione e attuazione di piani di sviluppo di governance e di misurazione degli impatti ambientali, ivi compresi programmi di efficienza energetica;
d. realizzazione di prodotti culturali con una forte componente educativa e didattica finalizzati alla sensibilizzazione del rispetto dell’ambiente;
e. realizzazione di attività di sviluppo e prototipazione sperimentale, finalizzate all’ecodesign dei prodotti e al recupero, riuso, riciclo di prodotti.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto massimo pari all’80% della spesa, e comunque per un massimo di 75.000 euro in regime de minimis.

Presentazione e valutazione della domanda per via telematica a Invitalia dalle ore 12:00 del 11 maggio fino alle ore 18:00 del 12 luglio 2023. Ammissione con procedura valutativa a graduatoria, sulla base dei criteri stabiliti all’Allegato 1 al bando, definita per ciascun settore di attività e area territoriale.

La misura è promossa dal Ministero della Cultura (Direzione Generale Creatività Contemporanea) e gestita da Invitalia.

L’incentivo può contare su una dotazione finanziaria di 20 milioni di euro prevista dal PNRR.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

Cybersecurity awereness

La rivoluzione digitale espone sempre di più le imprese a nuovi rischi significativi, specialmente nel campo della cybersicurezza. Pertanto, una gestione efficace dei rischi legati alla sicurezza informatica diventa cruciale,

Leggi Tutto »

TFR: Trattamento di Fine Rapporto

Coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 2024 Ad Aprile 2024 l’indice di rivalutazione dei prezzi al consumo per le famiglie è risultato pari a 119,30.  Pertanto, il coefficiente

Leggi Tutto »