Contributi per la partecipazione a fiere I semestre 2023

Approvato il bando camerale che incentiva la partecipazione a manifestazioni fieristiche nazionali ed internazionali che si svolgeranno nel periodo 1 gennaio – 30 giugno 2023

Prosegue anche nel primo semestre 2023 l’attività di sostegno della Regione Marche e della Camera di Commercio delle Marche alle imprese del territorio che parteciperanno a manifestazioni fieristiche nazionali ed internazionali, sia in presenza che in modalità virtuale.

E’ stato infatti approvato e pubblicato sul sito camerale il bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle aziende marchigiane che parteciperanno a fiere di carattere internazionale nel periodo compreso dal 1° gennaio al 30 giugno 2023.

SOGGETTI BENEFICIARI E REQUISITI DI AMMISSIONE

Sono ammesse a contributo le MPMI che al momento della presentazione della domanda abbiano sede legale o unità locale (almeno una delle quali operativa, con addetti) nella Regione Marche.

Analogamente a quanto già previsto per il bando relativo al II semestre 2022, l’impresa beneficiaria del contributo pubblico è tenuta a realizzare ed esporre in maniera evidente nel proprio stand fieristico, sia fisico che virtuale, una targa, un manifesto, una vela o un banner, di dimensioni proporzionate agli spazi occupati, che riporti un’immagine predefinita con i loghi dell’ente camerale e della Regione Marche, oltre al logo aziendale e ad un quarto logo istituzionale (c.d. “immagine coordinata a 4 loghi”).

In fase di richiesta del contributo l’impresa dovrà fornire alla Camera di Commercio delle Marche le foto in formato jpg dello stand (nel caso di fiera virtuale, il pdf dello screenshot) a riprova di quanto sopra.

L’immagine coordinata a 4 loghi e la dicitura “Fiera di…..dal….al…., Camera di Commercio delle Marche”, se ritenuto utile dall’impresa, potrà essere riportata sul sito internet dell’impresa beneficiaria fino alla data della liquidazione del contributo e potrà essere pubblicata sui social aziendali, brochure ed altri documenti inerenti l’evento fino a conclusione dello stesso.

L’immagine coordinata con i 4 loghi e il manuale di identità visiva sono reperibili nel sito della Camera di Commercio delle Marche all’interno dello spazio dedicato al bando in commento.

Per l’elenco completo dei requisiti di ammissione si rinvia all’art. 2 del bando.

Sono esclusi i consorzi. Sono tuttavia ammissibili i costi fatturati dai consorzi alle imprese per la fornitura di beni e servizi fieristici compresa la fatturazione anche pro quota dello spazio fieristico.

MANIFESTAZIONI AMMESSE A CONTRIBUTO

Si fa riferimento alle:

  • fiere in presenza svolte in un paese estero
  • fiere in presenza a carattere internazionale che si svolgono in Italia, certificate e non, consultabili nel sito camerale;
  • fiere in presenza che si svolgono nelle Marche e che promuovono le eccellenze regionali; 
  • fiere digitali, a prescindere dalla territorialità e dall’iscrizione al calendario fiere internazionali.

SPESE AMMISSIBILI / NON AMMISSIBILI

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute dall’impresa richiedente specificamente per la fiera cui si riferisce la richiesta di contributo.

Per le fiere in presenza:

  • noleggio spazi espositivi ed allestimento stand (incluse spese per servizi accessori es. allacciamenti e consumi elettrici ed idrici, pulizia dello stand, ecc.);
  • realizzazione immagine coordinata a 4 loghi per stand fisico presso il quartiere fieristico;
  • assicurazioni collegate all’esposizione in fiera;
  • iscrizione al catalogo ufficiale;
  • trasporto del materiale da allestimento ed espositivo fatturato da soggetti terzi e relativo a soli mezzi commerciali;
  • attività di interpretariato e segreteria con personale esterno all’impresa incaricato specificatamente per l’evento fieristico;
  • assistenza tecnica e partecipazione a corsi di formazione specialistica per la preparazione ai mercati internazionali;
  • partecipazione ad iniziative promozionali e di marketing a pagamento previste dal programma ufficiale della fiera (workshop, BtoB, outgoing, ecc.), comprese quelle rivolte all’incontro con buyer esteri proposte, organizzate o partecipate da ITA (Italian Trade Agency) in Italia o in Paesi esteri;
  • biglietto aereo A/R per una sola persona e in ogni caso collegato all’acquisto a titolo oneroso dello spazio fieristico in un paese estero.

 

Per le fiere digitali:

  • costi di iscrizione alla fiera e dei servizi correlati (hosting, produzione di contenuti digitali);
  • realizzazione immagine coordinata a 4 loghi per stand virtuale.

 

Tra le spese non ammissibili si segnalano, a titolo di esempio:

  • spese per vitto e alloggio;
  • spese per l’utilizzo di personale e collaboratori dipendenti dell’impresa beneficiaria;
  • spese promozionali quali brochure, biglietti da visita, gadgets, ecc.
  • altre spese e in generale tutte quelle che non rientrano tra le spese ammissibili.

 

Inoltre, non sono ammesse le spese relative a partecipazioni con stand condivisi tra due o più imprese. Per accedere al contributo camerale le imprese dovranno quindi esporre in stand autonomi ed individuali.

Le spese per la partecipazione alle fiere (sia fisiche che digitali) sono ammissibili solo se l’impresa partecipa direttamente come espositore.
Non sono quindi ammesse le spese per partecipazioni indirette tramite imprese del gruppo e relativi marchi o altri soggetti.

MISURA DEL CONTRIBUTO

Il contributo è concesso in regime “de minimis” entro i seguenti massimali:

  • a) per le fiere in Italia: 60% dei costi ammissibili e quietanzati, fino ad un massimo di 4.500,00 euro;
  • b) per le fiere in paesi UE: 60% dei costi ammissibili e quietanzati fino ad un massimo di 4.500,00 euro;
  • c) per le fiere in paesi extra UE: 60% dei costi ammissibili e quietanzati fino ad un massimo di 5.500,00 euro;
  • d) per le fiere nelle Marche: 60% dei costi ammissibili e quietanzati fino ad un massimo di 400,00 euro;
  • e) per le fiere digitali: 60% dei costi ammissibili e quietanzati fino ad un massimo di 1.500,00 euro.

MODALITA’ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Ciascuna impresa potrà presentare al massimo tre domande per il periodo 1° gennaio 2023 – 30 giugno 2023, con un massimo di due domande per la medesima tipologia (a, b, c, d, e).

Ogni domanda dovrà essere riferita ad una singola fiera ed inviata esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso il sistema Web Telemaco (per maggiori informazioni sulle modalità di compilazione e trasmissione della domanda è possibile consultare il manuale apposito disponibile sul sito camerale).

Il bando sarà accessibile sulla piattaforma Web Telemaco a partire dalle ore 10:00 del 7 luglio 2023 ma solo per consentire la precompilazione delle pratiche e il caricamento degli allegati.

L’invio delle domande potrà invece avvenire a partire dalle ore 10:00 del 12 luglio 2023 fino alle ore 16:00 del 19 luglio 2023.

Le domande saranno accolte ed esaminate secondo il criterio della priorità cronologica della presentazione online, sino ad esaurimento della disponibilità finanziaria (pari a 800.000 euro).

Per le modalità partecipazione e di invio della domanda si rinvia alla lettura del bando e dei suoi allegati.

Per maggiori informazioni contattare Umberto Martelli
Tel. 071 29048222  | mobile 334 6176763 | email u.martelli@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici 
puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

Articoli correlati

La gestione dei rifiuti

Venerdì 17 febbraio, ore 9,00 SEDE Il  corso si svolgerà in presenza presso la sede si Confindustria Ancona, Via Ing. Roberto Bianchi snc. zona Industriale Baraccola, Ancona DESTINATARI Coloro che

Leggi Tutto »
Search
Generic filters