Credito d’imposta carburante per il settore autotrasporto

Il recente “Decreto Lavoro” interviene su precedenti disposizioni prevedendo il riconoscimento di specifici crediti d’imposta a favore delle imprese: esercenti l’attività di trasporto merci in c/proprio, in c/terzi e che effettuano il trasporto di persone

Con il c.d. “Decreto Aiuti-ter” e la Finanziaria 2023 il Legislatore ha stanziato specifici fondi finalizzati a mitigare l’impatto dell’aumento del prezzo del carburante a favore delle imprese di trasporto merci / persone.

Ora, il c.d. “Decreto Lavoro” interviene sulle precedenti disposizioni prevedendo il riconoscimento di specifici crediti d’imposta a favore delle imprese:

  • esercenti l’attività di trasporto merci in c/proprio e in c/terzi;
  • che effettuano il trasporto di persone;

definendo il periodo di riferimento (primo / secondo trimestre 2022 / secondo semestre 2022) e la misura degli stessi.

I crediti d’imposta in esame (non tassabili):

  • spettano nel rispetto della normativa UE in materia di aiuti di Stato;
  • devono essere utilizzati esclusivamente in compensazione nel mod. F24.

CREDITO D’IMPOSTA IMPRESE TRASPORTO BENI C/PROPRIO 1° TRIMESTRE 2022

Il Decreto Lavoro” prevede l’assegnazione di un:

  • credito d’imposta, a favore delle imprese aventi sede legale / stabile organizzazione in Italia esercenti l’attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t munite della licenza di esercizio dell’autotrasporto di cose in c/proprio e iscritte nell’apposito elenco di cui all’art. 24-ter, comma 2, lett. a), n. 2, D.Lgs n. 504/95. Come precisato nella Relazione illustrativa, la nuova disposizione introduce un criterio preferenziale per l’assegnazione delle risorse per le persone fisiche / giuridiche munite della licenza di esercizio dell’autotrasporto di cose in c/proprio e iscritte nel predetto elenco;
  • pari alla misura massima del 28% della spesa sostenuta nel 1° trimestre 2022, e comunque nel limite massimo di quanto finanziato (€ 85 milioni), per l’acquisto di gasolio impiegato in veicoli, di categoria Euro 5 / superiore, utilizzati per l’esercizio delle predette attività (al netto IVA), comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

 

L’emanazione delle modalità attuative per la richiesta / erogazione delle risorse disponibili è demandata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

CREDITO D’IMPOSTA IMPRESE TRASPORTO BENI C/TERZI 2° TRIMESTRE 2022

L’art. 1, comma 503, Legge n. 197/2022, Finanziaria 2023 ha previsto l’autorizzazione della spesa di € 200 milioni per il 2023 finalizzata al riconoscimento di un contributo alle imprese esercenti l’attività di trasporto.

In particolare, le predette risorse sono destinate, alle imprese aventi sede legale / stabile organizzazione in Italia esercenti l’attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t iscritte nell’Albo degli autotrasportatori di cose per c/terzi di cui all’art. 24-ter, comma 2, lett. a), n. 1, D.Lgs. n. 504/95.

Ora, l’art. 34 del Decreto Lavoro, modificando il citato comma 503, prevede l’assegnazione:

  • di un credito d’imposta, a favore delle imprese che effettuano i sopra indicati servizi di trasporto di merci;
  • pari alla misura massima del 12% della spesa sostenuta nel 2° trimestre 2022, per l’acquisto del gasolio impiegato in veicoli, di categoria Euro 5 / superiore, utilizzati per l’esercizio delle predette attività (al netto IVA), comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

 

Con la modifica del comma 504 è attribuito al MIT la definizione delle modalità / termini per il riconoscimento del “bonus carburante” in esame.

CREDITO D’IMPOSTA IMPRESE TRASPORTO PERSONE 2° SEMESTRE 2022

L’art. 14, DL n. 144/2022 ha destinato inoltre € 15 milioni per il 2022 da utilizzare a favore del settore:

  • dei servizi di trasporto di persone su strada resi ai sensi del D.Lgs. n. 285/2005, di autorizzazioni del MIT o di Regioni / Enti locali ex D.Lgs. n. 422/97;
  • dei servizi di trasporto di persone su strada resi ai sensi della Legge n. 218/2003 (noleggio di autobus con conducente).

 

L’art. 34 del decreto lavoro ora prevede l’assegnazione di un:

  • credito d’imposta, a favore delle imprese che effettuano i precedenti servizi di trasporto di persone su strada;
  • pari alla misura massima del 12% della spesa sostenuta nel 2° semestre 2022, e comunque nel limite massimo di quanto finanziato (€ 15 milioni), per l’acquisto di gasolio impiegato in veicoli, di categoria Euro 5 / superiore, utilizzati per l’esercizio delle precedenti attività (al netto IVA), comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

L’emanazione delle modalità attuative per la richiesta / erogazione delle risorse disponibili è demandata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

MODALITÀ DI UTILIZZO DEI PRECEDENTI CREDITI D’IMPOSTA

I crediti d’imposta in esame:

  • sono utilizzabili in compensazione nel mod. F24 tramite i servizi telematici messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate (Entratel / Fisconline). Non operano i seguenti limiti:
    • € 2.000.000 annui per l’utilizzo in compensazione dei crediti ex art. 34, Legge n. 388/2000;
    • € 250.000 annui previsto per i crediti da indicare nel quadro RU del mod. REDDITI ex art. 1, comma 53, Legge n. 244/2007;
    • non sono tassati ai fini IRPEF / IRES / IRAP;
    • non rilevano ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi / componenti negativi ex artt. 61 e 109, comma 5, TUIR;
    • sono sottoposti al rispetto della normativa UE in materia di aiuti di Stato.
    • sono cumulabili con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP, non porti al superamento del costo sostenuto.

 

I crediti d’imposta vanno utilizzati entro il 31.12.2023

Per maggiori informazioni contattare Giampaolo Santinelli
Tel. 071 29048227 | mobile  3346634815 | email g.santinelli@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »