calendario

Differimento adempimenti contributivi per ferie collettive

Entro il 31 maggio occorre inviare la domanda all'INPS

Segnaliamo che entro il 31 maggio le Aziende potranno chiedere l’autorizzazione al differimento degli adempimenti contributivi la cui scadenza coincide con periodi di chiusura per ferie collettive.
Ai fini della presentazione della domanda al Comitato Provinciale presso la competente sede INPS dovrà essere utilizzato esclusivamente il canale telematico disponibile sul portale dell’Istituto ed accessibile mediante Pin (Messaggio Inps n 8609 del 18 maggio 2012).
In concreto l’Azienda che dovesse sospendere, per ferie collettive, l’attività, per esempio, nel prossimo mese di agosto potrà, una volta autorizzata, effettuare il versamento dei contributi relativi al mese di luglio, entro il 16 di settembre.
Ciò fermo restando, però, che per gli adempimenti relativi ai periodi di paga successivi (compresa la mensilità di agosto) si torneranno ad osservare i termini di scadenza ordinariamente stabiliti.
Il versamento potrà essere effettuato, in unica soluzione, entro il termine di differimento richiesto e dovrà comprendere anche l’importo dovuto a titolo di interesse di dilazione (attualmente fissato al 5.5% annuo).
L’Azienda non è tenuta, nel differire il versamento, ad utilizzare l’intero periodo concesso nella autorizzazione, ma potrà effettuare il versamento anche prima del termine ultimo fissato al 16 settembre.
L’interesse di differimento dovrà essere calcolato dal giorno successivo a quello della scadenza ordinaria fino a quello di effettivo pagamento.
Si ribadisce che il termine per la presentazione delle domande è fissato in via generale al 31 maggio di ogni anno ma che, tuttavia, è rimessa alla diretta valutazione dei Comitati l’opportunità di autorizzare al differimento anche quelle Aziende che, per comprovate e particolari situazioni, non avessero potuto rispettare, nell’inoltro della domanda, il termine suddetto.

Articoli correlati

Search
Generic filters