Fondo di Garanzia per le PMI: diventa operativo il plafond di 5 milioni di euro

Con la circolare n. 3 del 2024, MCC ha comunicato che entro il 29 febbraio saranno rese operative nuove modalità di calcolo dell’ESL sui finanziamenti quando l’importo complessivo delle garanzie rilasciate all’impresa sia compreso tra 2,5 e 5 milioni di euro

PLAFOND MASSIMO DI GARANZIE CONCEDIBILI DAL FONDO DI GARANZIA DELLE PMI

La nuova disciplina del fondo applicabile per l’anno 2024 prevede che:

  • l’importo massimo garantito per singola impresa è pari 5 milioni di euro. In proposito, si ricorda che fino ad oggi è mancato (essendo scaduto nel 2023) il metodo di calcolo degli aiuti sotto forma di garanzia per importi garantiti superiori a 2,5 milioni di euro; ciò ha comportato che, con la scadenza del Quadro Temporaneo, garanzie di ammontare superiore non potessero essere concesse.

La commissione europea non ha ancora approvato il nuovo metodo di calcolo dell’aiuto sotto forma di garanzia.

Ora con la circolare n. 3 del 2 febbraio 2024 il Mediocredito Centrale ha comunicato che, a partire da una data che verrà successivamente comunicata (ma comunque non oltre il 29 febbraio), in attesa della decisione della Commissione UE, sarà adottato il metodo dei “premi esenti” per il calcolo dell’ESL, nel caso in cui:

  1. il soggetto beneficiario finale sia una PMI o un Professionista, e
  2. l’importo garantito totale, calcolato come somma tra gli importi garantiti su tutti i finanziamenti in essere e l’importo da garantire su nuovi finanziamenti per i quali si richiede l’ammissione all’intervento del Fondo, sia compreso tra euro 2,5 e 5 milioni di euro.

Questo significa che entro febbraio diventerà operativo il plafond massimo di 5 milioni di euro di garanzie per impresa; pertanto, anche le imprese, che ad oggi hanno superato oppure supereranno per effetto di nuovi finanziamenti 2,5 milioni di euro di garanzie ricevute, potranno accedere alla garanzia del fondo di garanzia delle PMI entro limite massimo di 5 milioni di euro.

L’aiuto che si calcolerà con il metodo dei premi esenti sarà un po’ più elevato rispetto al metodo di calcolo in attesa di approvazione da parte della Commissione Europea.

L’adozione di tale metodo consentirà comunque di rendere operativo il plafond massimo di 5 milioni di euro di garanzie per impresa.

Rimane, invece, ancora in attesa di approvazione la possibilità di accesso alla garanzia del fondo da parte delle MID CAP.

Per approfondimenti li allega la circolare n. 3/2024 del Mediocredito Centrale.

Per maggiori informazioni contattare Giampaolo Santinelli
Tel. 071 29048227 | mobile  3346634815 | email g.santinelli@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »