Impianto rifiuti alla ZIPA di Jesi

Il Comitato territoriale Vallesina di Confindustria Ancona: chiediamo un tavolo permanente di confronto con l’Amministrazione di Jesi

Jesi, 14 giugno 2024 – Il Comitato Territoriale della Vallesina di Confindustria Ancona presieduto da Veruska Anacleti, riunitosi oggi anche alla presenza del Presidente di Confindustria Ancona, Pierluigi Bocchini, intende esprimere forte preoccupazione nei confronti della possibilità di insediamento di un impianto per il trattamento di rifiuti, anche pericolosi, nel cuore della Zona Industriale ZIPA di Jesi.

Le perplessità maggiori sono riconducibili alla scarsa trasparenza che l’Amministrazione comunale di Jesi ha tenuto finora nel corso del procedimento autorizzativo, iniziato oltre un anno fa con il deposito di un’istanza preliminare al P.A.U.R. (Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale) da parte della società richiedente, proseguito con la Conferenza dei Servizi preliminare che si è conclusa in data 14 luglio 2023 a valle della quale è stata presentata un’ulteriore istanza per il P.A.U.R. di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale) nel mese di marzo 2024 senza che nulla venisse comunicato né alle associazioni di categoria né alla cittadinanza.

 

Nella zona industriale in questione, ricorda il Comitato, la più importante di Jesi ed una delle più importanti della Regione Marche, sono ad oggi insediate decine di imprese con migliaia di lavoratori che tutti i giorni frequentano gli uffici e gli stabilimenti produttivi. Non essere stati informati del procedimento amministrativo in corso e tantomeno al riguardo delle caratteristiche dell’impianto e dei materiali, “anche pericolosi” come si legge nella documentazione depositata, che verranno gestiti è un segnale di grave disattenzione nei confronti delle imprese e dei lavoratori che operano nell’area.

 

Il Comitato ha pertanto deciso di affidare al prof. Francesco Fatone (Ordinario di Ingegneria Chimico-Ambientale e Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile, Ambientale, Edile e Architettura presso l’Università Politecnica delle Marche) ed al suo team l’incarico di analizzare la documentazione depositata dalla società richiedente al fine di valutare la tipologia di rischi collegati ad un simile impianto ed eventuali anomalie presenti nella documentazione e nelle procedure seguite finora.

 

Al tempo stesso, il Comitato farà formale richiesta all’Amministrazione comunale di Jesi per l’insediamento di un tavolo permanente di confronto sullo stato di avanzamento della procedura autorizzativa eventualmente anche alla presenza delle altre associazioni di categoria interessate ed alle parti sociali per poter monitorare l’iter amministrativo con costanza e trasparenza come fino ad oggi non è stato possibile fare.

Un rappresentante di Confindustria Ancona sarà presente, insieme ad un membro del team del Prof. Fatone, già alla prossima riunione della III° Commissione consiliare convocata per martedì 18 giugno per ascoltare quanto verrà comunicato al riguardo del progetto in questione.

Maria Giovanna Gallo | Ufficio Stampa Confindustria Ancona
g.gallo@confindustria.an.it | mobile 334 6582671

ULTIME NEWS

Vuoi avere il giusto benchmark retributivo?

Partecipa all’ indagine retributiva di Confindustria Ancona VUOI AVERE IL GIUSTO BENCHMARK RETRIBUTIVO? PARTECIPA ALL’ INDAGINE RETRIBUTIVA DI CONFINDUSTRIA ANCONA: Confindustria Ancona, in collaborazione con OD&M Consulting e altre associazioni

Leggi Tutto »

Voucher innovation manager

Apertura procedura informatica per la rendicontazione dei progetti Sul sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy è stato pubblicato l’avviso relativo all’apertura della procedura informatica per la rendicontazione dei

Leggi Tutto »