MUD 2023

La presentazione dovrà avvenire entro l’8 luglio 2023

È stato pubblicato in GU il Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri recante l’approvazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) per l’anno 2023, che sarà utilizzato per le dichiarazioni riferite all’anno 2022.
La presentazione del MUD dovrà avvenire entro il giorno 8 luglio 2023. Per gli anni successivi resta fermo il termine del 30 aprile di ogni anno per la presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale, come disposto ai sensi dell’art.6, comma 2 della citata legge n.70 del 1994.
Al seguente link è disponibile il Decreto con i relativi allegati.
Infine, si riporta di seguito una prima analisi delle principali modifiche che sono state apportate alla modulistica per il MUD 2023, cui seguirà una comunicazione ufficiale del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica su tutte le modifiche effettuate.

  • Sezione anagrafica – scheda RIC (da compilarsi a cura di chi effettua operazioni di preparazione per il riutilizzo, riciclaggio finale:
    • 1. alla sezione vetro è aggiunto il CER 150106;
    • 2. alla sezione plastica sono aggiunti i CER 150105 e 150106;
    • 3. alla sezione carta e cartone sono aggiunti i CER 150105 e 150106;
    • 4. alla sezione metalli è aggiunto il CER 150106.
  • Comunicazione imballaggi – sezione Consorzi – scheda STIP (da compilarsi a cura di Conai e dei consorzi/produttori organizzati autonomamente per la raccolta degli imballaggi):
    • 1. alla voce PLASTICA sono aggiunte le bottiglie in PET.
  • * Comunicazione imballaggi – sezione Consorzi – scheda Cons – totale rifiuti raccolti e avviati al recupero e riciclo:
    • 1. è aggiunta la voce “Se il codice è 150102, barrare se si tratta di bottiglie in PET”.
  • Comunicazione rifiuti urbani – Scheda RU (da compilarsi a cura dei soggetti che svolgono il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e dai soggetti che si occupano della raccolta di rifiuti urbani conto terzi presso le utenze non domestiche e che si avvalgono di quanto disposto dall’art. 198, comma 2-bis del d.lgs 152/2006):
    • 1. al CER 200108 è richiesto di inserire le quantità di rifiuti urbani da cucina e mensa di provenienza da utenze domestiche;
    • 2. è inserita una nuova sezione relativa ai RIFIUTI PESCATI.
  • Comunicazione rifiuti urbani – Scheda CG (da compilarsi a cura del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani):
    • 1. inserito maggior dettaglio dei costi operativi variabili;
    • 2. inserito il fattore di sharing;
    • 3. sostituito CONAI con “sistemi collettivi di compliance”;
    • 4. maggio dettaglio sui costi d’uso del capitale;
    • 5. inserite “Grandezze fisico tecniche”;
    • 6. modificati i coefficienti di gradualità.

CONAI anche per il 2023 ha deciso di proseguire l’iniziativa del Roadshow al fianco delle Confindustrie territoriali

Il primo webinar GRATUITO 31 marzo 2023, dalle 10:00 alle 12:00

Incontro organizzato per fornire un’immediata risposta di approfondimento sulle novità e le modalità di compilazione del MUD 2023 adottato con DPCM lo scorso 10 marzo 2023

 

Per maggiori informazioni contattare Valentina Giammichele
Tel. 071 29048256 | email v.giammichele@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

ULTIME NEWS

Assemblea dei Soci 2024

Venerdì 31 maggio presso la sede Mostra Creativity in Fabriano Piazza Giambattista Miliani – Fabriano Ore 16,00 registrazione partecipanti Ore 16,30 inizio lavori e apertura del seggio per le votazioni

Leggi Tutto »

I giovani crescono con il territorio

Campus di orientamento gratuito per giovani dai 15 ai 17 anni Dopo l’esperienza del Future Campus Fabriano, giunto ormai alla terza edizione, l’Associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza e Confindustria Ancona, in

Leggi Tutto »