Proroga riversamento credito d’imposta ricerca e sviluppo

Prorogato al 31 ottobre 2023 il termine per aderire alla procedura di riversamento spontaneo del credito d’imposta R&S indebitamente fruito

Il MEF ha reso noto il differimento al 31 ottobre 2023 del termine di adesione alla procedura di riversamento spontaneo dei crediti di imposta R&S indebitamente compensati, prevista dall’articolo 5, commi da 7 a 12, del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146.

Si tratta, come sapete, di un esito fortemente auspicato da Confindustria e oggetto di una intensa interlocuzione con l’Amministrazione finanziaria e con i referenti istituzionali degli ultimi governi in carica.

Abbiamo, con determinazione, sostenuto la necessità di un ampliamento dei termini di adesione alla procedura di riversamento spontaneo alla luce delle molteplici criticità applicative connesse a questa misura agevolativa e di un quadro interpretativo carente di chiarezza e coerenza.

La proroga del termine sarà disposta con un emendamento al DL Aiuti Ter.

Soddisfatti del risultato raggiunto, proseguiremo ora la nostra azione volta all’adozione, da parte delle competenti amministrazioni, di linee guida interpretative che possano correttamente orientare contribuenti, consulenti e verificatori fiscali.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | email f.angeletti@confindustria.an.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

Articoli correlati

Search
Generic filters