START&INNOVA GIOVANI

La Regione Marche ha approvato l’Avviso pubblico denominato “START&INNOVA GIOVANI” – Sostegno alla creazione di imprese innovative da parte di giovani disoccupati laureati o laureandi.

Beneficiari

I soggetti che possono presentare domanda di finanziamento devono, al momento della presentazione della domanda:

essere laureati/e laureandi/e che non abbiano ancora compiuto il 36° anno di età;
– essere residenti o domiciliati nella regione Marche;
– essere disoccupati ai sensi del D.Lgs n. 150/2015 e ss.mm.ii;
– aver attivato un accordo/protocollo/convenzione con uno dei soggetti di cui all’art. 5 (nel caso di start up).

Le Università delle Marche e gli incubatori/acceleratori certificati di impresa con sede nella regione Marche presteranno assistenza e sostegno all’elaborazione e attuazione dei progetti imprenditoriali.
Nel caso di imprese che si costituiranno in start up innovative, in sede di presentazione della domanda di finanziamento a valere sull’Avviso pubblico, andrà allegato un accordo/protocollo/convenzione tra il soggetto richiedente ed uno degli operatori di cui sopra.

Successivamente all’ammissione a finanziamento dei soggetti richiedenti, saranno definiti i beneficiari che sono le nuove start up innovative (compresi gli spin off universitari) aventi i seguenti requisiti:

– costituite, successivamente alla pubblicazione dell’Avviso Pubblico sul BURM e dopo l’invio della domanda di contributo;
– costituite in società di capitali, anche in forma cooperativa;
– iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente per territorio, nella Sezione speciale dedicata alle start up innovative.

Oltre ai requisiti, prescritti dalla Legge 221/2012 e ss.mm.ii., le imprese start up, beneficiarie del contributo, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a. avere sede legale e sede operativa (per sede operativa si intende l’unità locale in cui realizzano l’attività di impresa) nel territorio della regione Marche, ai sensi dell’art. 23 della L.R. 2/2005.
b. i progetti di impresa innovativa devono afferire ad uno degli ambiti produttivi prioritari individuati dalla Strategia di Specializzazione intelligente 2021-2027 (S3) Marche di cui alla DGR n.42/2022:

– Casa e Arredo ed Ambienti di vita
– Sistema Moda e Persona
– Engineering e Meccanica
– Sistema agroalimentare
– Prodotti e servizi per la cultura e l’educazione
– Prodotti e servizi per la salute
– Economia dei servizi e del turismo.

c. essere di micro e piccole dimensioni e soddisfare i criteri di cui all’art. 1 dell’Allegato 1 del Reg. (UE) 651/2014
d. di cui siano soci esclusivamente persone fisiche;
e. essere società di capitali in cui almeno il 51% dei componenti dell’organo di amministrazione è costituito da persone fisiche laureate/laureande di età non superiore a 35 anni; o in caso di forma societaria cooperative in cui almeno il 51% dei soci laureati/laureandi è costituito da persone fisiche di età non superiore a 35 anni.
Gli spin off universitari, aventi come scopo l’impiego, in chiave imprenditoriale, dei risultati della ricerca dell’Università, oltre ad avere i requisiti richiesti per le start up innovative, devono avere ottenuto dall’università lo status di spin off universitario.

Contributi

Le risorse complessivamente disponibili sono pari ad euro 5.000.000,00.
In conformità con il Documento attuativo PR Marche FSE+ 2021 -2027, il contributo consiste in una somma forfettaria in regime de minimis, ai sensi del decreto del Dirigente della Direzione Programmazione comunitaria e nazionale, n. DD n. 45-PRCN del 13.4.2023, pari ad euro 40.000,00, con le modalità riportate all’art. 15 del bando.
Ciascuna start up, inclusa quella nata da spin off universitario, può accedere ad un solo finanziamento.

Procedure e termini

L’intervento sarà attuato con procedura valutativa, articolata in finestre temporali, una per ciascuna annualità 2023 e 2024.

Le domande possono essere inviate nelle due finestre sotto indicate, entro le corrispondenti scadenze:
La prima finestra, con una dotazione finanziaria di € 2.500.0000,00, decorrerà dal giorno successivo a quello di pubblicazione dell’Avviso sul BURM fino alle ore 18:00 del 17/07/2023.
La seconda finestra, con una dotazione di pari importo della prima (€ 2.500.000,00), decorrerà dal 1° febbraio 2024 fino alle ore 18:00 del 22 aprile 2024.
La domanda va presentata dal soggetto richiedente esclusivamente per via telematica utilizzando il formulario presente nel sistema informatico Siform2 all’indirizzo internet: https://siform2.regione.marche.it ed allegata all’Avviso a scopo informativo.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »