TRACKIT blockchain – il progetto ICE che supporta le PMI italiane nella lotta alla contraffazione e all’Italian sounding

TrackIT blockchain è il progetto che mette a disposizione delle aziende italiane un servizio gratuito standard per la tracciabilità della filiera con tecnologia blockchain.

L’Agenzia ICE favorisce i processi di internazionalizzazione delle imprese italiane per la promozione del Made in Italy, punta ad incrementare il numero delle imprese nazionali che operano sui mercati globali, si adopera per espandere le quote italiane all’estero, e lavora costantemente per valorizzare l’immagine del Made in Italy sul panorama internazionale. Accanto ai tradizionali servizi a supporto delle PMI esportatrici, l’Agenzia ICE ha sviluppato una serie di servizi e progetti innovativi che rispondono alla necessità di continua evoluzione in chiave digitale del sistema imprenditoriale italiano e in particolare dell’export. 

Nel 2022 ha preso il via TrackIT blockchain, il progetto che mette a disposizione delle aziende italiane un servizio gratuito standard per la tracciabilità della filiera con tecnologia blockchain. Al giorno d’oggi, infatti, i consumatori italiani tanto quanto quelli internazionali pongono sempre maggiore attenzione all’origine, all’impatto ambientale e alla qualità dei prodotti che intendo acquistare. Tuttavia, la comunicazione tradizionale non sempre risponde del tutto alla richiesta di trasparenza di tali informazioni.

Ecco quindi una valida risposta a questa rinnovata esigenza: la blockchain è una struttura di dati condivisa e immutabile, un database digitale le cui informazioni sono memorizzate in “blocchi” concatenati in ordine cronologico, e la cui integrità è garantita dall’uso della crittografia. Le PMI esportatrici italiane possono quindi usufruirne per tracciare in maniera sicura ed immutabile tutti gli eventi che avvengono nelle varie fasi di una determinata filiera produttiva, migliorando la trasparenza nell’offerta dei prodotti italiani ai consumatori esteri (in particolare nei mercati maturi come Europa e Nord America) tramite uno strumento di comunicazione innovativo e al passo con i tempi.

I dati di azienda e prodotto, registrati digitalmente, possono essere infatti condivisi sia con gli interlocutori commerciali che con i consumatori finali attraverso SmartTag (QRCode, NFC o RFID) posti in etichetta o all’interno del prodotto stesso.

Grazie all’adozione della tecnologia blockchain è quindi possibile creare anche un nuovo canale di comunicazione diretto con i consumatori finali (Direct to Consumer – D2C) attraverso il quale l’azienda può valorizzare la qualità e l’unicità dei propri prodotti, nonché la storia del proprio marchio Made in Italy.

Il progetto TrackIT blockchain, in particolare, include le seguenti attività:

  • consulenza specialistica per la mappatura della filiera; 
  • implementazione, gestione e manutenzione di un sistema di tracciabilità blockchain;
  • progettazione e sviluppo di interfacce di programmazione (API);
  • assistenza e manutenzione;
  • creazione di un’interfaccia lato utente (landing page) rivolta al consumatore estero, che potrà visualizzare e verificare tutti i dati inerenti al prodotto.

Le aziende del settore moda, agroalimentare, arredo/design e cosmetica, sia produttrici che contoterziste, possono trarre benefici dal progetto non solo in termini di tracciamento e sicurezza, ma anche in un’ottica di visibilità e promozione del prodotto in una declinazione innovativa e al passo con i tempi.

L’iniziativa è dedicata a 250 aziende italiane esportatrici del settore agroalimentare, del sistema moda (tessile, abbigliamento, pelletteria e accessori), della cosmetica e dell’arredo/design.

Sono ammesse al progetto le aziende:

a) Produttrici di marchi associati all’italianità (ai sensi dell’art. 60 CDU-Codice Doganale dell’Unione);
b) Iscritte alla CCIAA come aziende italiane del comparto agroalimentare e bevande, del sistema moda, del settore cosmetica e dell’arredamento/design da almeno 3 anni;
c) Che abbiano registrato negli ultimi 3 anni, un fatturato in mercati internazionali pari almeno al 20% del fatturato totale o che abbiano registrato, negli ultimi 3 anni, un fatturato medio annuo in mercati esteri di minimo €200.000.

In aggiunta a quanto già attualmente implementato, si è poi deciso di sviluppare ulteriormente il progetto in una veste ancor più internazionale, creandone una maggiore awareness sui mercati esteri, e dando anche maggiore visibilità alle aziende aderenti agli occhi di clienti e buyer locali, sensibili al tema innovazione e tracciabilità.

A tal fine si è quindi deciso di sviluppare una serie di attività di promozione e comunicazione su mercati esteri targetizzati, in collaborazione con gli Uffici della Rete Estera dell’Agenzia ICE, consentendo in tal modo alle aziende partecipanti di aumentare ancor di più la propria presenza sul panorama internazionale.

L’Agenzia ICE copre le spese di avvio e di utilizzo del servizio standard per 18 mesi, al termine dei quali l’azienda potrà interrompere il servizio senza costi aggiuntivi, mantenerlo a spese proprie o trasferire il servizio ad altro provider).

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web: https://www.ice.it/blockchain

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

Credito ricerca e sviluppo: cosa fare?

Giovedì 11 luglio ore 15.00 – 18.30 presso Confindustria Ancona Con l’approssimarsi della scadenza per la Sanatoria facciamo il punto della situazione sugli investimenti per ricerca e sviluppo, tentando di

Leggi Tutto »

Voucher per la Transizione Ecologica delle PMI

Domande a partire dal 8 luglio Nell’ambito del progetto finanziato dall’incremento del Diritto Annuale “Transizione Digitale ed Ecologica” la Camera di Commercio promuove un Voucher per l’acquisto di servizi di consulenza, formazione e

Leggi Tutto »