Voucher per la tutela dei diritti di proprietà intellettuale delle PMI

Disponibili voucher per la protezione di marchi, disegni e modelli e per la copertura delle spese per brevetti

Anche per il 2024 è operativo il Fondo per le PMI «Ideas Powered for business», concepito per aiutare le piccole e medie imprese (PMI) dell’UE a proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale (PI).

In particolare, le PMI possono richiedere voucher che danno accesso a un rimborso parziale delle tasse pagate per i seguenti servizi:

Per marchi e disegni o modelli:

  • rimborso del 75 % sulle tasse per le domande di marchi e/o di disegni o modelli dell’UE, sulle tasse per le classi aggiuntive e sulle tasse per l’esame, la registrazione, la pubblicazione e il differimento della pubblicazione;
  • rimborso del 75 % sulle tasse nazionali o regionali per le domande di marchi e/o di disegni o modelli, sulle tasse per le classi aggiuntive e sulle tasse per l’esame, la registrazione, la pubblicazione e il differimento della pubblicazione;
  • rimborso del 50 % sulle tasse di base per le domande di marchi e/o di disegni o modelli, sulle tasse di designazione e sulle tasse di designazione successiva al di fuori dell’UE. Le tasse di designazione per i paesi dell’UE sono incluse nel regime del Fondo per le PMI del 2024. Le tasse di gestione applicate dall’ufficio di origine sono escluse.

L’importo massimo rimborsabile per questo tipo di voucher è pari a 1000 euro per PMI.

Per i brevetti:

  • rimborso del 75 % sulle tasse per una «relazione di ricerca di anteriorità». La relazione, preliminare alla presentazione di una domanda di brevetto, è svolta a livello mondiale e deve essere realizzata o coordinata dall’ufficio di PI nazionale di uno Stato membro dell’UE e/o dall’Istituto dei brevetti di Visegrad. Contattare l’ufficio nazionale di PI per sapere quali procedure si applicano nel proprio paese.
  • rimborso del 75 % sulle tasse per la fase precedente alla concessione dei brevetti (deposito, ricerca ed esame), per la concessione e per la pubblicazione per la protezione nazionale in uno Stato membro dell’UE;
  • rimborso del 75 % sulle tasse di deposito e ricerca dei brevetti europei depositati presso l’Ufficio europeo dei brevetti (UEB). Sono escluse tutte le altre tasse relative a un brevetto europeo.
  • rimborso del 50 % delle spese legali per la redazione e il deposito delle domande di brevetti europei, per un importo massimo di 2 000 EUR a seconda della spesa applicabile a livello nazionale per tali servizi. Il rimborso è soggetto alle seguenti condizioni:
    il servizio riguarda la redazione e il deposito di una domanda di brevetto europeo;
    il servizio è stato fornito da un mandatario abilitato, da un avvocato o da un’associazione di mandatari abilitati con sede nell’UE e iscritti nell’elenco ufficiale dell’UEB.
    La richiesta di rimborso deve essere presentata online entro i termini stabiliti.

L’importo massimo rimborsabile per PMI per questo tipo di voucher è 3500 euro.

Il Fondo rimarrà aperto fino ad esaurimento della dotazione complessiva per l’anno in corso e comunque non oltre il 6 dicembre 2024. I fondi sono limitati e disponibili secondo il principio «primo arrivato, primo servito». I voucher non sono retroattivi, i costi sostenuti prima della data della notifica della decisione di sovvenzione non saranno rimborsati.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »