Bando START 4.0

Bando per l’erogazione di contributi a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in tema di tecnologie abilitanti 4.0 per la sicurezza delle infrastrutture critiche.

Il Centro di Competenza ad alta specializzazione START 4.0 promuove il Bando per l’erogazione di contributi a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in tema di tecnologie abilitanti 4.0 per la sicurezza delle infrastrutture critiche.
L’agevolazione prevista dal Bando è concessa ai sensi del PNRR, MISSIONE 4 COMPONENTE 2 “Dalla ricerca all’impresa” INVESTIMENTO 2.3 “Potenziamento ed estensione tematica e territoriale dei centri di trasferimento tecnologico per segmenti di industria”, finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU.
La dotazione finanziaria disponibile per il bando è pari a euro 6.000.000.

Beneficiari

Possono partecipare al bando: Micro, Piccole e Medie Imprese (mPMI), singolarmente ovvero in partenariato. Le Grandi Imprese possono essere soggetti beneficiari solo se aggregate in partenariato a mPMI e, comunque, non possono assumere il ruolo di capofila. Ciascuna impresa può presentare una sola proposta progettuale come capofila e partecipare a max 2 proposte progettuali su tipologie di intervento differenti, pena l’esclusione.
Le Università e gli Organismi di Ricerca non possono essere beneficiari ma possono partecipare alla realizzazione dei progetti attraverso accordi di ricerca contrattuale con uno o più beneficiari.

Iniziative ammissibili

Il bando per il finanziamento di progetti di ricerca, sviluppo ed innovazione, intende supportare la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che coinvolgono l’impiego di tecnologie abilitanti opportunamente adattate negli ambiti tematici riferibili ai domini applicativi di interesse di START 4.0.
In linea con la missione riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in ITALY, il Centro di Competenza START4.0 ha tra i propri obiettivi quello di promuovere lo sviluppo e/o il miglioramento di prodotti, processi, servizi e soluzioni finalizzati alla resilienza e alla sicurezza delle infrastrutture critiche attraverso l’applicazione di tecnologie 4.0.
Driver chiave di START 4.0 è la sicurezza nell’accezione più ampia di Safety, Security e Cybersecurity da declinare negli ambiti applicativi per migliorare al contempo i processi, l’efficienza e la resilienza delle infrastrutture strategiche attraverso lo sviluppo e l’applicazione di soluzioni e tecnologie abilitanti di Industria 4.0 ad alto margine di protezione digitale (Energia,Trasporti, Idrico, Produttivo, Porto e in generale dei servizi essenziali).
Si veda a riguardo l’allegato 1.
I progetti devono avere una durata pari a 12 mesi, fatta salva la richiesta di eventuali proroghe motivate che saranno valutate dal Centro.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese rientranti nelle seguenti voci:

a. Personale impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo (responsabile del progetto, ricercatori, tecnici/operai) e nella misura in cui è assegnato alle attività di progetto.
b. Costi per materiali, attrezzature e licenze necessari all’attuazione del progetto.
c. Ricerca contrattuale per attività tecnico-scientifiche di ricerca e/o sviluppo sperimentale, studi, progettazione e similari, alle normali condizioni di mercato, affidati attraverso contratto a Università e altri Organismi di Ricerca.
d. Costi per servizi di consulenza specialistica
e. Spese generali supplementari di gestione, derivanti direttamente dalla realizzazione del progetto, da calcolarsi con modalità semplificata a tasso forfettario nella misura del 15% per cento dei costi relativi al personale.

Contributi

Le percentuali di intensità dell’agevolazione, suddivise per tipologia di attività e di beneficiario, sono riportate nella seguente tabella:

 

Micro-Piccola

Media

Grande

 

Ricerca Industriale (RI)

70%

 

60%

50%

Sviluppo Sperimentale (SS)

45%

 

35%

25%

Il contributo massimo concedibile per ciascun progetto è comunque fissato in euro 400.000,00.

L’intervento è attuato ai sensi dell’articolo 25 del Regolamento (UE) n. 651/2014.

Procedure e termini

Le domande di contributo sono redatte e presentate al Centro di Competenza START 4.0 esclusivamente utilizzando la modulistica predisposta dal Centro a mezzo PEC al seguente indirizzo: start4@pec.collabra.it. Le domande dovranno essere sottomesse entro le ore 17:00 del 20/10/2023.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

AI Act

Webinar “AI Act: i contenuti del nuovo Regolamento sull’Intelligenza Artificiale” – lunedì 25 marzo, ore 10:00 La Delegazione di Confindustria a Bruxelles organizza il webinar “AI Act: i contenuti del nuovo

Leggi Tutto »

La riforma fiscale 2024

Confindustria Ancona, in collaborazione con Il Sole 24 ore e Deloitte & Touch S.p.A., propone un percorso di aggiornamento sulle novità introdotte dalla riforma fiscale recentemente approvata dal governo.Il percorso

Leggi Tutto »