Rapporto periodico situazione del personale maschile femminile

Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile femminile Operativa la piattaforma per l'invio del prospetto e rilascio Manuale utente

Facciamo seguito alla nostra precedente notizia, per ricordare che dal 23 giugno 2022 è attiva la piattaforma per la trasmissione, ai sensi dell’art. 46 del decreto legislativo n. 198 del 2006, del Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile.

E’ inoltre disponibile il Manuale utente per facilitare le aziende nella compilazione ed interpretazione dei dati di inserimento richiesti.

Si ricorda, infine, che il computo dei lavoratori, ai fini della determinazione dell’obbligo di trasmissione del Rapporto biennale, deve riferirsi alla data del 31 dicembre del secondo anno del biennio considerato (per il biennio 2020/2021 il 31 dicembre 2021).

Ricordiamo che le aziende pubbliche e private che occupano oltre cinquanta dipendenti sono tenute a redigere un rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile (ai sensi dell’art. 46 del d.lgs. 11 aprile 2006, n. 198, “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”, come modificato dalla legge 5 novembre 2021, n. 162). Con il decreto del 29 marzo 2022 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro per le pari opportunità e la famiglia sono state definite le modalità operative per l’attuazione delle nuove disposizioni normative.

Il rapporto deve essere compilato ogni due anni e contiene informazioni relative al personale impiegato riguardanti lo stato delle assunzioni, la formazione, la promozione professionale, i livelli, i passaggi di categoria o di qualifica, altri fenomeni di mobilità, l’intervento della Cassa integrazione guadagni, i licenziamenti, i prepensionamenti, pensionamenti e la retribuzione effettivamente corrisposta. Tutti i dati per ogni informazione evidenziano la quota relativa al personale femminile.

La redazione del rapporto e il salvataggio a sistema dello stesso equivalgono alla trasmissione del rapporto alla consigliera o al consigliere regionale di parità. Una copia del rapporto, unitamente alla ricevuta, deve essere trasmessa dal datore di lavoro, con modalità telematica, anche alle rappresentanze sindacali aziendali entro il 30 settembre 2022 per il rapporto relativo al biennio 2020/2021; per i successivi rapporti, il termine è invece fissato al 30 aprile dell’anno successivo alla scadenza del biennio. (Cfr. articolo 5 del Decreto interministeriale del 29 Marzo 2022).

Al fine di semplificare la compilazione e la trasmissione del rapporto, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha messo a disposizione delle aziende il presente applicativo che consentirà di semplificare l’inserimento dei dati, facilitandone la lettura e l’analisi. L’applicativo è accessibile dal portale Servizi Lavoro del Ministero del Lavoro https://servizi.lavoro.gov.it

Se hai bisogno di contattare i nostri uffici puoi accedere, dal pulsante 

 a tutti i nostri contatti che possono essere ordinati e filtrati per Cognome, Nome, reparto ecc.

Articoli correlati

Vuoi avere il giusto benchmark retributivo?

Partecipa all’ indagine retributiva di Confindustria Ancona Confindustria Ancona, in collaborazione con OD&M Consulting e altre associazioni territoriali di Confindustria avvia l’edizione 2022 dell’Indagine Retributiva, mirata a confrontare con il

Leggi Tutto »
Search
Generic filters