Fondo rotativo imprese (FRI-TUR) per il sostegno del settore turistico

A partire dal giorno 01/07/2024 sarà possibile presentare domanda per la realizzazione di programmi di investimento effettuati nel settore turistico, in tutto il territorio nazionale

SOGGGETTI BENEFICIARI
Possono presentare domanda di agevolazione le seguenti imprese: alberghiere, attività agrituristica, strutture ricettive all’aria aperta, stabilimenti balneari, complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.
Le imprese devono, alternativamente:
Gestire, in virtù di un contratto, un’attività ricettiva o di servizio turistico in immobili o aree di proprietà di terzi
Essere proprietari degli immobili oggetto di intervento presso cui sono esercitati l’attività ricettiva o il servizio turistico

INTERVENTI AMMISSIBILI
Gli incentivi possono essere richiesti per interventi di:

  • riqualificazione energetica
  • riqualificazione antisismica
  • eliminazione delle barriere architettoniche
  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo,
  • ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri
  • realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali)
    digitalizzazione
  • acquisto o rinnovo di arredi
    spese per prestazioni professionali

 

L’investimento deve essere riferito ad una o più unità dell’impresa richiedente situate sul territorio nazionale e deve prevedere spese ammissibili, al netto dell’IVA, comprese tra 500.000 euro e 10 milioni di euro.

I progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.

SPESE AMMISSIBILI
a)servizi di progettazione, nel limite del 2%
b)suolo aziendale e sue sistemazioni, nella misura massima del 5%;
c)fabbricati, opere murarie e assimilate, nella misura massima del 50 %;
d)macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;
e)investimenti in digitalizzazione, esclusi i costi di intermediazione, nella misura massima del 5%.

AGEVOLAZIONE
L’agevolazione consiste in un mix tra contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato, concessi tenendo conto della dimensione dell’impresa e della ubicazione delle singole unità locali interessate dal Programma di investimento sul territorio nazionale.
Contributo a fondo perduto: fino al 35% delle spese ammissibili
Finanziamento agevolato concesso da Cassa Depositi e Prestiti ad un tasso nominale annuo pari allo 0,5%, con una durata compresa tra 4 e 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni
Al finanziamento agevolato deve essere abbinato un finanziamento bancario a tasso di mercato di pari importo e durata, erogato da una banca finanziatrice che aderisce alla Convenzione del 29 agosto 2022 firmata dal Ministero del Turismo, Associazione Bancaria Italiana e Cassa Depositi e Prestiti.

DOMANDA
La domanda può essere presentata dalle ore 12:00 del 1° luglio 2024 alle ore 12:00 del 31 luglio 2024.
Dalle ore 12:00 del 30 maggio 2024 è possibile scaricare la documentazione.
Le domande sono esaminate in ordine cronologico di presentazione.

DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione è di 780 milioni di euro, di cui 180 milioni stanziati per il contributo diretto alla spesa e 600 milioni per il finanziamento agevolato concesso da Cassa Depositi e Prestiti.

L’incentivo è gestito da Invitalia ed è promosso dal Ministero per il Turismo, con fondi PNRR, Misura M1C3 investimento 4.2.5.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

Assemblea dei Soci 2024

Venerdì 31 maggio presso la sede Mostra Creativity in Fabriano Piazza Giambattista Miliani – Fabriano Ore 16,00 registrazione partecipanti Ore 16,30 inizio lavori e apertura del seggio per le votazioni

Leggi Tutto »

I giovani crescono con il territorio

Campus di orientamento gratuito per giovani dai 15 ai 17 anni Dopo l’esperienza del Future Campus Fabriano, giunto ormai alla terza edizione, l’Associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza e Confindustria Ancona, in

Leggi Tutto »