Bando PR FESR Marche Ricerca e Sviluppo

Prorogata al 16 ottobre 2023 la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione

Il bando “Ricerca e sviluppo per innovare le Marche”, in attuazione dell’Azione 1.1.1 del PR FESR MARCHE 2021-2027, si propone di incentivare gli investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale rivolti ad un effettivo trasferimento di conoscenze, competenze e tecnologie innovative nei processi produttivi.

Il bando, infatti, prevede la concessione di contributi in conto capitale alle imprese per la realizzazione di progetti di ricerca applicata finalizzati allo sviluppo di innovazioni di prodotto o di processo aventi un livello di maturità tecnologica avanzato.

I progetti devono risultare coerenti con gli ambiti della specializzazione regionale intelligente ed essere volti ad apportare un contributo sostanziale alla crescita sostenibile, all’inclusione sociale, alla centralità e sicurezza della persona.

Le risorse finanziarie attivate con il presente bando sono pari a 45.000.000,00 di euro di cui:

a) 10.000.000,00 euro riservati ai progetti realizzati in forma singola (graduatoria 1);

b) 35.000.000,00 euro riservati ai progetti realizzati in forma aggregata (graduatoria 2).

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le micro, piccole, medie e grandi imprese.

I progetti devono essere realizzati dalle imprese in una delle seguenti modalità:

a) in forma singola (solo per PMI);

b) in forma aggregata attraverso la collaborazione effettiva tra almeno tre imprese indipendenti, cioè non associate e non collegate di cui almeno una micro o piccola impresa e ciascuna impresa sostiene almeno il 10% e non oltre il 50% della spesa complessiva ammissibile del progetto. La collaborazione deve essere formalizzata attraverso la stipula di un Accordo di partenariato, redatto mediante atto notarile nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo.

Le grandi Imprese possono beneficiare delle agevolazioni previste solo se l’aiuto che viene loro concesso ha un effetto di incentivazione da dimostrare attraverso una relazione da presentare a corredo del progetto che dovrà contenere un’analisi dettagliata della fattibilità dello stesso in presenza e in assenza di aiuto nonché la descrizione dell’effetto incrementale dell’agevolazione. Per “aumento delle dimensioni” del progetto si intende l’aumento dei costi totali del progetto (senza diminuzione delle spese sostenute dal beneficiario rispetto a una situazione senza aiuti) e l’incremento del numero di persone assegnate alle attività previste.

Progetti ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni i progetti che prevedono la compresenza di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale.

I progetti devono risultare coerenti con gli ambiti di specializzazione produttiva e le traiettorie di innovazione emerse durante il processo di scoperta imprenditoriale della “Strategia regionale di specializzazione intelligente 2021-2027” indicati al link:

https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Marche-Innovazione/Strategia-di-Specializzazione-Intelligente-per-Ricerca-e-Innovazione

Inoltre, i progetti devono essere finalizzati allo sviluppo di innovazioni di prodotto/servizio o di processo aventi un livello di maturità tecnologica avanzato pari ad almeno TRL 6: “Tecnologia dimostrata in ambiente rilevante (o industriale)”. Il progetto deve prevedere la realizzazione di un prototipo ingegneristico o di un prodotto pilota, attraverso cui si dimostrano i risultati della tecnologia in diversi ambienti ed ambiti rilevanti o industriali. Il prototipo o il prodotto pilota vengono sviluppati con l’obiettivo di confrontare i risultati dei test di laboratorio con quelli assunti nella fase iniziale della ricerca, al fine di ridurre i rischi ingegneristici.

Durata dei progetti

I progetti devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione e comunque entro 30 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni. In caso di partecipazione in forma aggregata, i progetti devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione e alla data di stipula e sottoscrizione dell’Accordo di partenariato e comunque entro 30 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni.

Per “avvio del progetto” si intende la data del primo impegno giuridicamente vincolante ad ordinare attrezzature o di qualsiasi altro impegno che renda irreversibile l’investimento o la data di inizio delle attività del personale, a seconda di quale condizione si verifichi prima .  La data di avvio è quella indicata dall’impresa/impresa capofila nella comunicazione di accettazione degli esiti istruttori.

I progetti devono essere realizzati e conclusi entro 18 mesi successivi alla data di avvio.

Massimali di investimento

Il costo complessivo del progetto varia in base all’ambito della Strategia regionale di specializzazione intelligente riguardante il progetto

Sistema casa e arredo – Sistema moda e persona – Meccanica ed Engineering – Sistema agroalimentare – Prodotti e servizi per la salute
a) superiore a 250.000,00 euro e fino ad un massimo di 800.000,00 euro per i progetti realizzati in forma singola;
b) superiore a 900.000,00 euro e fino ad un massimo di 2.500.000,00 euro per i progetti realizzati in forma aggregata;

Prodotti e servizi per la cultura e l’educazione – Economia dei servizi e del turismo
c) superiore a 100.000,00 euro e fino ad un massimo di 320.000,00 euro per i progetti realizzati in forma singola;
d) superiore a 360.000,00 euro e fino ad un massimo di 1.000.000,00 euro per i progetti realizzati in forma aggregata;

Spese ammissibili

Saranno ammesse a contributo le spese per il personale, l’acquisizione di nuove strumentazioni ed attrezzature, servizi di consulenza, prestazioni di terzi, beni immateriali, materie prime e prodotti analoghi e le spese generali sostenute per la realizzazione dei progetti. 

Rendicontazione dei costi

Sono previste due modalità di rendicontazione, la prima con procedura standard e la seconda con procedura semplificata, in base alle novità introdotte dalla normativa in materia di costi semplificati, attraverso l’applicazione dei costi standard unitari e dei tassi forfettari. In caso di opzione per la modalità semplificata, è ammesso il costo del personale, al quale possono essere aggiunte altre spese calcolate con tasso forfettario fino al 40% della spesa del personale impegnato nella realizzazione del progetto.

Intensità dell’agevolazione

Dimensione impresa

Tipologia di partecipazione

Ricerca

industriale

Sviluppo

sperimentale

Micro e piccola

In forma aggregata (collaborazione effettiva con altre imprese)

75%

55%

In forma singola

65%

40%

Media

In forma aggregata (collaborazione effettiva con altre imprese)

70%

45%

In forma singola

55%

30%

Grande

In forma aggregata (collaborazione effettiva con altre imprese)

60%

35%

Le intensità di aiuto sono maggiorate fino ad un max del 5% di cui:

a) 2% per le imprese che, entro la data di conclusione del progetto, adottino o abbiano adottato almeno tre iniziative rivolte al miglioramento del welfare aziendale che vadano oltre gli obblighi di legge;

b) 3% per le imprese che provvedono, entro la data di conclusione del progetto, ad almeno una nuova assunzione, tramite contratto a tempo indeterminato, di personale qualificato: ricercatori, dottorati, laureati (laurea magistrale o triennale), apprendisti in alta formazione e ricerca e tecnici qualificati.

Il limite massimo di contributo concedibile per ciascuna impresa è di euro 500.000,00.

Tipologia di procedura

Le domande di agevolazione dovranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 29 maggio 2023 e fino alle ore 13:00 del 16 ottobrebre 2023 attraverso il sistema informativo regionale SIGEF.

La procedura di selezione delle domande è “valutativa a graduatoria” in base ai criteri definiti nel bando, per cui non rileva l’ordine di presentazione delle domande.

Per maggiori informazioni contattare Francesco Angeletti
Tel. 071 29048218 | mobile  3315758931 | f.angeletti@confindustria.an.it

ULTIME NEWS

Assemblea dei Soci 2024

Venerdì 31 maggio presso la sede Mostra Creativity in Fabriano Piazza Giambattista Miliani – Fabriano Ore 16,00 registrazione partecipanti Ore 16,30 inizio lavori e apertura del seggio per le votazioni

Leggi Tutto »

I giovani crescono con il territorio

Campus di orientamento gratuito per giovani dai 15 ai 17 anni Dopo l’esperienza del Future Campus Fabriano, giunto ormai alla terza edizione, l’Associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza e Confindustria Ancona, in

Leggi Tutto »